Categoria: Senza categoria

  • I ‘prodigi’ degli sbattitori elettrici, cosa fanno in cucina

    Devi impastare, miscelare, montare o frullare più ingredienti diversi in cucina, ma non vuoi combattere con il robot o l’impastatrice perché cerchi una soluzione più semplice e istantanea? Per te c’è lo sbattitore elettrico, questo piccolo elettrodomestico che si rivela un amico e alleato a tavola, contribuendo a preparare velocemente e con la massima semplicità qualsiasi composto, sia dolce che salato. Basta collegare il filo alla presa di corrente, se è alimentato a cavo elettrico (ma ve ne sono anche a batteria), azionare lo start e il gioco è fatto. Questo piccolo utensile meccanico, simile al frullino manuale, a forma di frusta ma con un motore incorporato che fa la differenza (eccome!) mescola, impasta e amalgama con grande rapidità ed efficacia ogni tipo di materia prima.

    È come una mano meccanica che si muove in rapida sequenza circolare e

  • Pedane vibranti: per molti ma non per tutti, controindicazioni

    Le pedane vibranti sono degli attrezzi utilizzati per fini estetici o terapeutici che funzionano in due modi diversi: attraverso vibrazioni in verticale, dall’alto in basso, o basculanti da destra a sinistra, riproducendo il movimento naturale della camminata. C’è chi le usa per perdere i chili di troppo, sottoponendosi a sessioni costanti e quotidiane che mettono in modo i muscoli e rassodano la silhouette o gli sportivi che le utilizzano per gli allenamenti, ma anche chi esce da un trauma dovuto a incidenti o cadute che trovano in questo prodotto un alleato salutistico in grado di apportare comfort e benessere, staccando la spina dal dolore. Va detto, però, che con le pedane vibranti non si può generalizzare e, soprattutto, bisogna rendersi conto che non tutti, indistintamente, possono usarle. Ci sono soggetti, ai quali sono sconsigliate per possibili controindicazioni o, se non …

  • Piastre elettriche ‘low cost’: i modelli più economici sul mercato, pro e contro

    Cucinare sulle piastre elettriche fa bene e costa poco. La convenienza di questi nuovi sistemi di cottura è ormai risaputa, il mercato propone modelli a prezzi sempre più concorrenziali, che non vuol dire scadenti. Proponiamo una terna di piastre elettriche ‘low cost’ che, oltre a costare decisamente poco, sono anche accessoriate e funzionali. Si apre col botto all’insegna di Aigostar, brand leader di settore, le cui piastre elettriche hanno raggiunto eccellenti traguardi qualitativi, pur costando davvero poco (sotto i 40 euro su Amazon) con somma soddisfazione da parte dei consumatori che ne elencano i ‘pro’ in recensioni più che lusinghiere dove tiene banco la qualità del prodotto e la bontà dei materiali durevoli, nonché la facilità di trasporto per la leggerezza.

    Strano a dirsi, ma i recensori chiamati ad esprimersi sugli svantaggi del prodotto non hanno ravvisato nessun ‘contro’ non

  • Cuscini per allattamento, come riciclarli quando non servono più

    Sia prima che dopo il parto, sia esso naturale o cesareo, la neomamma necessita di relax e comfort soprattutto nell’atto di allattare il suo cucciolo. Per aiutarla a stare più comoda c’è in commercio il cuscino per allattamento, un prodotto provvidenziale per portare sollievo al fisico spossato delle neomamme alle prese con l’allattamento, una fase delicata e intima fra mamma e bebè che getta le basi per un rapporto simbiotico, ma che proprio per questo dev’essere un momento piacevole e rilassante per entrambi. È nato per questo il cuscino per allattamento, proprio per dare sostegno alle neomamme e fargli trovare una posizione ideale nell’ora della poppata.

    Ma non è solo la mamma a beneficiare dell’azione del cuscino, anche il bimbo ha dei vantaggi posturali, in quanto viene tenuto sollevato nei primissimi mesi di vita quando non è in grado di

  • Scarpiere a vista o a scomparsa? Modelli a confronto

    La scarpiera, di primo acchito, è un mobile più funzionale che decorativo. Eppure sempre più produttori puntano anche al design di questo pratico contenitore di calzature, utilissimo per il suo ruolo insostituibile. Per gli indumenti c’è il comò o l’armadio, per le scarpe la scarpiera, irrinunciabile in ogni casa, ma alla quale si dovrà decidere quale posto riservare, se una piazza d’onore o un posticino dimesso nel sottoscala. Dipende da com’è fatta e da come si presenta, ovviamente. È chiaro che non si può relegare in un angolo un mobile d’epoca, come ce ne sono tanti, in arte povera o legno di pregio, mentre un trattamento diciamo così più umile lo si potrà riservare allo scarno mobiletto senza anta dell’Ikea, senza nulla togliere al colosso di arredi della grande distribuzione. Se si vuole che la nuova scarpiera che si ha